Prova a riprendersi figlia adottata, intervengono i carabinieri

Vicenda psicologicamente drammatica quella a cui hanno assistito i carabinieri della compagnia di Trapani. La madre biologica prova a riprendersi la figlia adottata 15 anni fa, quando aveva già più di tre anni di vita da un’altra famiglia. Probabilmente dare la figlia in adozione era stata una scelta sofferta e forzata per la donna palermitana, che non si era rassegnata alla perdita di quella bambina, portata in grembo per nove mesi.

Così l’aveva cominciata a cercare, dalle poche informazioni che possedeva era riuscita a trovarne traccia sui social media, strumenti per i quali é diventato molto più semplice riuscire a rintracciare chi si cerca. Quando l’ha trovata non ci ha pensato due volte e si é recata da Palermo a Trapani con l’intenzione di convincere a tornare con lei la figlia.

Ma le cose sono andate diversamente da come se le era immaginate, arrivata sul posto non ha trovato la figlia ormai maggiorenne ad accoglierla, ma il diniego della famiglia che l’aveva adottata. Né sono nati tafferugli con la madre adottiva per i quali é stato chiesto l’intervento dei carabinieri della compagnia di Trapani, che arrivati sul posto sono riusciti a ristabilire la calma. Alla scena non ha assistito la ragazza che non si trovava in casa.

Redazione – Trapani Post

1 Commento
  1. […] carabinieri di Pantelleria hanno arresto due persone con l’accusa di detenzione e spaccio di sostanza […]

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

This website uses cookies to improve your experience. We'll assume you're ok with this, but you can opt-out if you wish. Accept Read More