Perseguita la ex ed incendia l’auto del suo amico

Un 32enne di Trapani, non si era rassegnato alla fine della storia con la propria ex e come spesso avviene i suoi comportamenti si sono trasformati in delittuosi e violenti. Così é finito agli arresti domiciliari dopo la denuncia per stalking da parte della ex convivente.

Il provvedimento, é stato emesso dal gip del Tribunale di Trapani ed eseguito dai carabinieri della compagnia di Trapani ed arriva al termine delle indagini portate avanti dai militari, dopo che la donna ha raccontato di essere stata perseguitata per mesi dall’ex compagno a seguito della decisione di troncare la loro storia.

L’uomo si appostava sotto casa sua, la pedinava, la minacciava di morte e le telefonava in continuazione. Una escalation che ha portato il 32enne prima a graffiare e poi a incendiare, per gelosia, l’auto di un’amico della vittima con cui spesso si accompagnava.

L’uomo, secondo il racconto dei carabinieri, ha inoltre, tagliato i pneumatici a una seconda auto, anche questa di proprietà dell’amico della donna. Le indagini – grazie all’analisi dei tabulati telefonici e delle immagini estrapolate da diversi sistemi di video sorveglianza presenti in Città, oltre che alle dichiarazioni di numerosi testimoni, hanno confermato il quadro accusatorio emerso dalla denuncia della donna.

Redazione – Trapani Post

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

This website uses cookies to improve your experience. We'll assume you're ok with this, but you can opt-out if you wish. Accept Read More