Vende barca on line: denunciato per ricettazione e riciclaggio

I carabinieri di Misiliscemi (in provincia di Trapani) hanno denunciato un uomo di 47enne per ricettazione e riciclaggio per aver cercato di vendere una barca senza motore in vetroresina risultata rubata 3 anni prima.

Tutto comincia nel 2019, quando la barca senza motore viene rubata al legittimo proprietario che tempestivamente e regolarmente provvede a denunciarne il furto alle autorità. Alla fine del 2021, navigando in internet, lo stesso proprietario nota una barca molto simile alla sua in vendita su vari siti on-line. Nonostante la diversa colorazione e alcune modifiche apportate al fine di renderlo meno riconoscibile possibile, il proprietario si convince che il natante in vetrina on-line sia proprio quello sottrattogli qualche anno prima. Decide quindi di contattare il venditore senza fare alcun cenno al furto e prende un appuntamento per visionarlo al fine di stabilire con certezza che la barca in questione sia effettivamente la sua.

Presentatosi puntualmente all’appuntamento il proprietario chiede di visionare attentamente gli interni e gli angoli più nascosti alla ricerca di alcune specifiche personalizzazioni che aveva apportato alla sua barca tempo addietro. Riconosciute le personali modifiche e quindi certo che la barca fosse proprio quella rubatagli, l’uomo, mantenendo un encomiabile sangue freddo, saluta l’ignaro venditore con un “le faccio sapere” e si dirige presso la più vicina stazione dei Carabinieri per sporgere una ulteriore denuncia e informare i militari del rocambolesco ritrovamento.

Accertata la situazione i Carabinieri fanno scattare la trappola. Chiedono al proprietario di organizzare un secondo appuntamento con la scusa di voler acquistare il natante e si presentano con lo stesso dal venditore che, colto con le mani nel sacco, viene denunciato per acquisto di beni illecitamente sottratti e tentativo di vendita degli stessi. Il reato commesso dal venditore è stato poi riconosciuto come “aggravato” in quanto il fatto è stato commesso nell’esercizio di un’attività professionale.

Elena Di Maio – Trapani Post

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

This website uses cookies to improve your experience. We'll assume you're ok with this, but you can opt-out if you wish. Accept Read More