Pesca. Aiuti post covid per 800 imbarcazioni

È in fase di pubblicazione la graduatoria definitiva della misura 1.33 “Arresto temporaneo attività di pesca – emergenza Covid” a sostegno degli operatori della pesca siciliani.
«In arrivo l’aiuto economico alle oltre ottocento imbarcazioni da pesca siciliane che hanno dovuto scontare la crisi generata dalla pandemia». A darne notizia è Toni Scilla, assessore regionale all’agricoltura, sviluppo rurale e pesca mediterranea. La graduatoria sarà pubblicata a breve sul portale della Regione Siciliana, nella sezione dipartimento Pesca mediterranea.

«Si tratta di un sostegno complessivo di circa 4 milioni di euro, che sarà commisurato alle giornate di arresto temporaneo dell’attività e alla stazza del peschereccio – spiega il rappresentante del governo Musumeci – e che mediamente porterà agli armatori dai 5 ai 10 mila euro per imbarcazione. Si tratta di risorse che si aggiungono ai 15 milioni di euro già erogati dalla Regione, attraverso il Fondo di coesione (FSC)». Le risorse utilizzate provengono dalla riprogrammazione del Programma Operativo FEAMP 2014-2020.

Il settore della pesca in Sicilia è uno di quelli  che ha patito maggiormente l’emergenza causata dal covid – 19, anche per una fragilità strutturale significativa determinata dal difficile equilibrio tra i paesi dell’unione europea e la concorrenza spesso sleale di quelli nord africani. I sostegni sono una risposta necessaria al sostentamento del settore.
Redazione – Trapani Post
1 Commento
  1. […] degli infissi, degli arredi interni e degli impianti.   «Oggi – sottolinea il presidente Musumeci – si apre un nuovo cantiere per restituire alla provincia di Trapani uno spazio culturale […]

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

This website uses cookies to improve your experience. We'll assume you're ok with this, but you can opt-out if you wish. Accept Read More